24 ottobre 2018: Luna Piena in Toro, di Roberta Turci

Il Sole entra nel segno dello Scorpione il 23 ottobre alle 13:22, e la sera seguente, alle 18:45 del 24 ottobre, si ha il Plenilunio, a 1°13′ del segno del Toro, con la Luna congiunta a Urano. In quel momento ci sono ben 7 pianeti nei segni fissi: Sole, Venere, Mercurio e Giove in Scorpione, Marte in Acquario, e Luna e Urano nel Toro.

La Croce Fissa, che coinvolge anche l’asse dei Nodi Lunari, rappresentazione del passato (Nodo Sud in Acquario) e del futuro (Nodo Nord in Leone) a livello collettivo, ci chiede di aprire le braccia al cambiamento, di guardare le cose in un modo nuovo, che lasci spazio alla nostra creatività e che faccia vibrare il cuore. Il bisogno di sicurezza, insito nell’essere umano, ci tiene ancorati a ciò che conosciamo, ai modelli che ci hanno trasmesso fin dall’infanzia, alle certezze che ci siamo costruiti per sentirci al sicuro. Ma la crescita e l’evoluzione passano dal cambiamento, e questo è il momento per trovare il coraggio di rompere schemi (vedi Urano in Toro), affidandosi a intuizione e immaginazione, come indica il trigono tra Mercurio e Nettuno.

Con il Sole congiunto a Venere da un lato, e la Luna congiunta a Urano dall’altro, si acuisce il conflitto tra bisogno di sicurezza, che spesso sconfina in possessività, manipolazione, e gelosia, e libertà di espressione e indipendenza. Toro e Scorpione sono entrambi legati alla paura di perdere qualcosa o qualcuno: guarda dove cadono i primi gradi di questi segni nel tuo tema natale.

Se sono interessate le case I, V, VII, XI, è decisamente arrivato il momento di cambiare le dinamiche di relazione. Chiediti se tieni in piedi un rapporto, di qualunque genere, per un coinvolgimento del cuore, o perché hai paura: della solitudine, del giudizio, di far soffrire qualcuno e non saper gestire il tuo senso di colpa. Chiediti se stai esprimendo te stesso/a nella relazione, o se stai limitando l’espressione della tua parte più autentica e viva. Stai forse scendendo a ogni genere di compromesso pur di salvare qualcosa che ti fa sentire protetto/a, che ti assegna un ruolo riconosciuto dalla società, o per dimostrare al mondo che tu non hai fallito?

Se sei single, chiediti cosa ti spaventa della relazione, cosa non vuoi vedere di te stesso/a rispecchiato nell’altro. L’altra faccia della libertà e dell’autonomia, è la paura di essere guardato/a da vicino, il timore che l’intimità guasti la magia, la convinzione che dietro la maschera non sei né gradevole né amabile. Forse scegli il distacco emotivo per proteggerti dal dolore dell’abbandono?

Se sono interessate le case VI, XII, IV, X, può darsi che il cambiamento riguardi il lavoro e la carriera, ma più in generale ha a che fare con quanto hai trovato e seguito la tua strada, quanto sei pronto/a a mettere in discussione le tue abitudini, la tua routine, a cambiare i colori delle pareti di casa tua, sia in senso letterale sia metaforico (che poi è la stessa cosa, perché l’uno è la proiezione dell’altro).

L’asse II/VIII è legato al valore che ti dai, a quanto ti autorizzi a mostrare al mondo i tuoi talenti, a quanto condividi le tue risorse, all’intento con cui lo fai.

L’asse III/IX riguarda il modo in cui comunichi, quanto rimani vincolato/a a ciò che conosci da sempre, quanto sei disposto/a ad aprirti a ciò che è lontano, diverso da te e da quello che è stato il tuo mondo finora.

Le emozioni che questo Plenilunio scatena sono improvvise, intense e profonde, e sono un trampolino verso il nuovo, che per quanto inatteso, si rivelerà solido e duraturo, grazie al trigono tra Saturno e Urano.

Finalmente ti accorgi che finora hai vissuto in una gabbia, per sentirti al sicuro. L’hai rivestita d’oro, ti sei convinto/a che fuori avresti trovato un luogo freddo e inospitale in cui non ci sarebbe stato per te alcun nutrimento, hai sempre pensato di non essere in grado di sopravvivere da solo/a fuori da quella gabbia o che dovevi rimanere lì per sostenere qualcun altro, prigioniero/a di dinamiche disfunzionali basate sul bisogno e sulla dipendenza, ma adesso puoi decidere di liberare il cuore…

Questo Plenilunio è la fine di un ciclo e l’inizio di una nuova fase: osserva quello che accade fuori e dentro di te. Qui sta cominciando qualcosa che ti condurrà fuori dalla gabbia, e il compimento arriverà con l’Eclissi del 21 gennaio 2019, l’ultima sull’asse Leone/Acquario: sarà un’Eclissi Lunare Totale a 0°52′ del Leone, in quadratura esatta al punto in cui si trova ora Urano…

Smetti di credere di non meritare di più. Smetti di raccontarti che da solo/a non ce la faresti. Non puoi bastare a te stesso/a, ma non puoi nemmeno dimenticarti di te per garantirti un qualunque sostegno. C’è da trovare un nuovo equilibrio: la tua anima selvaggia, che conosce la tua vera natura e i desideri del tuo cuore, vuole uscire dalla gabbia, sente il richiamo del profumo dei fiori, della musica e dei colori che dipingono il mondo dall’altra parte della paura.

Nella gabbia potrai sentirti al sicuro, ma non sarai mai tu.

Roberta Turci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.